Ius Soli: razza italica VS clandestini?

Ius Soli: razza italica VS clandestini?

IMG_7441

Lo so, lo so. Forse avrei dovuto scrivere questo articolo qualche mese fa, quando parlare di IUS SOLI andava di moda, ma non vogliatemene: sono una ritardataria cronica! Detto ciò, penso sia comunque un fondamentale argomento di discussione, specialmente perché, non so voi, ma io in tutto questo “parla parla” generale degli ultimi tempi non ho mai trovato qualcuno che potesse spiegarmi con chiarezza che cosa fosse questo famigerato Ius Soli. E non è che oggi io voglia vendermi come quella che è in grado di farlo: giostrarmi tra la politica italiana è, infatti, qualcosa che faccio con cautela e a tentoni, perché le possibilità di scivolare in luoghi comuni e fake news è puntualmente altissima. Vi riporto però le parole di Shy (Shooter Hates You), lo Youtuber del canale Breaking Italy. Il suo video riguardo allo Ius Soli e allo Ius Culturae (che vi allego in fondo) è stato illuminante! Cerchiamo dunque di seguire il suo discorso e di fare il punto della questione.

La legge ora in vigore per la cittadinanza è chiamata “Ius Sanguinis” (sì, lo so, sento anche io le Twilight Vibes). Questa legge prevede che SOLO I nati da genitori italiani, su suolo italiano, possano definirsi italiani; chi è nato da genitori cinesi, egiziani, polacchi, bizantini etc etc può comunque diventare italiano richiedendo la cittadinanza SOLO dopo aver dato prova di aver vissuto in Italia per un lungo periodo, senza interruzioni, e facendo richiesta entro un arco di tempo stranamente molto limitato che va dal compimento del 18esimo anno a quello del 19esimo. (Why though?).

Le opzioni avanzate (e dibattute ormai dal 2013) sono sostanzialmente due: quella dello Ius Soli (detto anche Ius Soli Temperato) e quella dello Ius Culturae. Le informazioni cominciano a diventare tante, per cui semplifichiamo e procediamo con calma.

A differenza di quanto i nostalgici filo fascisti vi vogliono far credere, lo Ius Soli NON permetterà ai nuovi nati su suolo italico da genitori non italici di diventare cittadini italiani. Perché I neonati diventino cittadini italiani regolari, devono avere almeno uno dei genitori in possesso di un Diritto Di Soggiorno Illimitato, status difficilissimo da raggiungere. Perché il diritto di soggiorno illimitato sia concesso, l’immigrato in questione infatti deve: 1) Soggiornare in Italia da almeno 5 anni 2) Possedere un regolare permesso di soggiorno ( aka no clandestini) 3) Superare un esame di lingua italiana 4) Dichiarare un reddito e quindi avere un lavoro stabile e regolare.

L’altra proposta avanzata è quella meno menzionata, ma comunque esistente: lo Ius Culturae, che prevederebbe una strada in discesa per l’ottenimento della cittadinanza per quei giovani arrivati in Italia prima del 12esimo anno di età che possono dichiarare di aver frequentato gli studi entro un normale ciclo di formazione (5+3+5 grosso modo).

NOTA BENE: in nessuno dei suddetti casi il minore diventa automaticamente cittadino italiano. Entrambe le iniziative vincolano I tutori del giovane o il giovane stesso, dopo aver raggiunto la maggiore età, a fare richiesta regolare di cittadinanza.

Ora che le idee sono un po’ più chiare, permettetemi di ironizzare: le proposte di cui abbiamo appena parlato potrebbero avvantaggiare anche gli italiani che hanno figli nati all’estero, eppure vantaggi e questioni come questa non vengono mai citate durante i dibattiti in TV o sui giornali. Perché? Perché nel 2017 ci piace ancora tanto parlare dell’imbastardimento della razza. Come Se idee simili non ci avessero portato allo sterminio di massa, alla dittatura o alla guerra mondiale…

Il Capybara Femminista 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s